Curiosità. A Torino il funerale con certificazione ambientale - Crematorium.eu News about crematoria in Europe - www.crematorium.eu informs about crematoria in Europe- Krematorium.eu- crematorio.eu, find a crematorium

Search
Go to content

Main menu:

Curiosità. A Torino il funerale con certificazione ambientale

Published by in Italian / Italiano ·

La sensibilità ambientale si fa strada anche nel delicatissimo settore delle onoranze funebri. Emblematico il caso della Società per la cremazione (Socrem) di Torino, attiva dal 1883 nel capoluogo piemontese. Che offre la cremazione ‘ecologica’ del caro estinto

Nella guerra dichiarata ai gas serra dal Comune di Torino (che si è posto l'obiettivo estremamente ambizioso di ridurre i gas serra del 40% entro il 2020), Socrem vuole fare la sua parte: la Società per la cremazione, attiva nel capoluogo piemontese dal 1883, ritiene infatti che, per quanto momento delicatissimo per chi perde una persona cara, anche il funerale può e deve essere ‘ecologico’.

E così ha deciso di investire in nuove tecnologie più efficienti per il suo servizio di cremazione: dall'inizio dell'anno al tempio crematorio del cimitero monumentale torinese sono entrati in funzione due nuovi impianti che, sostiene Socrem, permetteranno di abbattere del 50% le emissioni di Co2 in atmosfera rilasciate dal processo di cremazione. Non basta: quelle che non si riuscirà ad eliminare attraverso gli interventi per l'efficienza energetica saranno allora compensate attraverso due progetti internazionali per la riduzione della deforestazione in Eritrea, attraverso la promozione di stufe efficienti, e in Amazzonia, tramite la fornitura di energia da scarti vegetali (pula di riso, miglio, gusci di nocciole) al posto del legname a una fabbrica di ceramica.

I certificati che attestano la compensazione della CO2 sono stati acquisiti da Indica Srl, partner italiano di First Climate, azienda tedesca attiva nel mercato dei servizi legati alla compensazione delle emissioni. Così, a garanzia dell’avvenuta compensazione, su ogni certificazione di cremazione sarà apposto il marchio 'Climate Neutral' con la dicitura “tutte le emissioni di CO2 sono state compensate grazie ai progetti finanziati”.

Il processo, come si vede, punta ad alleggerire ulteriormente l’impatto della cremazione, che tuttavia - ricorda Socrem sottolineando un aspetto che può risultare inquietante ma che è indubbiamente concreto – presenta già un vantaggio ambientale rispetto alla sepoltura: “Con la cremazione si riducono gli spazi necessari e le costruzioni necessarie alla conservazione dei defunti si limitano a piccole cellette per le urne cinerarie. Con questo sistema poi la sepoltura è già definitiva, si proteggono le falde freatiche dei campi di inumazione (nei quali avviene la decomposizione). Inoltre, con la cremazione si evitano a monte tutte quelle scorie metalliche, lapidee e lignee che vengono rinvenute - e che devono essere in altro modo smaltite - a seguito di esumazione ed estumulazione. La cremazione, infatti, è una trasformazione completa che non inquina e non richiede ulteriori operazioni successive”.




No comments

Add to Google
crematorium.eu on Facebook
Back to content | Back to main menu