Si avvicina alla soglia del 50% la scelta dei valdostani per la cremazione delle salme - Crematorium.eu News about crematoria in Europe - www.crematorium.eu informs about crematoria in Europe- Krematorium.eu- crematorio.eu, find a crematorium

Search
Go to content

Main menu:

Si avvicina alla soglia del 50% la scelta dei valdostani per la cremazione delle salme

Published by in Italian / Italiano ·

A fronte di circa mille decessi all'anno in Valle d'Aosta sono più di 400 le salme cremate

Da zero a 418 in cinque anni. E' questa la crescita della cremazione delle salme scelta registrata in Valle d'Aosta dal 2006 anno di attivazione del Tempio crematorio di Aosta realizzato dalla Regione e gestito dall'Azienda Pubblici Servizi di Aosta. Più generale, nel 2010 al tempo di Aosta sono state effettuate 950 cremazioni tra di cui 255 salme provenienti da fuori valle, 271 di resti mortali e ossei mentre nel 206 le cremazioni sono state 445 salite a 995 nel 2007 quando ci furono 471 cremazioni di resti mortali e ossei.

I dati sono stati forniti da Giusto Perron, del Direttivo del Celva che ha relazionato l'Assemblea del Consorzio Enti Locali della Valle d'Aosta che ha approvato il rinnovo della convenzione con il Comune di Aosta che comporta per il Celva un esborso di 270.000 euro per concorrere ai costi di gestione. «Grazie alla convenzione promossa fra Cpel e Comune di Aosta, - ha sottolineato Perron - l'utilizzo dell'impianto è aperto non solo all'utenza cittadina ma all'intero bacino regionale, con costi ridotti rispetto alle tariffe stabilite dal Ministero dell'interno (pari al 60% delle tariffa ministeriale per la cremazione della salma, e pari al 30% della tariffa ministeriale per i resti mortali)». A fronte di un costo fissato dal ministero di 562 euro per la cremazione di salme, i residenti in Valle d'Aosta pagheranno poco più di 337 euro, mentre la cremazione di resti mortali inconsunti a fronte di una tariffa fissata di circa 450 euro i valdostani pagheranno circa 169 euro. La tariffa per la cremazione di parti anatomiche provenienti dall'Usl della Valle d'Aosta, infine, è di circa 19 euro.

«Nonostante i costi sociali elevati e la crisi economica - ha detto il presidente del Cpel, Elso Gerandin - l'intesa è stata rinnovata alle stesse condizioni economiche dello scorso anno. Come enti locali condividiamo infatti la volontà di facilitare il più possibile l'accesso al servizio e di promuoverne la pratica, per motivi di igiene pubblica e per il recupero di spazi all'interno dei cimiteri. Inoltre, sottolineiamo come la gestione dell'impianto abbia evidenziato buoni risultati, sia dal punto di vista finanziario che qualitativo».

«L'Amministrazione comunale di Aosta - afferma il vicesindaco con delega ai Servizi cimiteriali, Alberto Follien - ha voluto confermare con convinzione la collaborazione con il Cpel, capace di fornire un importante servizio alla comunità valdostana. I risultati della sinergia dispiegata, peraltro, dimostrano un sempre maggior radicamento culturale della pratica delle cremazioni e una buona soddisfazione da parte dei cittadini per la qualità del servizio offerto. Inoltre, sono consistenti, seppur in calo, anche le cremazioni di salme di cittadini non residenti, pur considerato che la priorità dell'accesso al servizio è prevista per i residenti in Valle d'Aosta».




No comments

Add to Google
crematorium.eu on Facebook
Back to content | Back to main menu