Sovraffollamento al cimitero? Loculi e cremazione scontati - Crematorium.eu News about crematoria in Europe - www.crematorium.eu informs about crematoria in Europe- Krematorium.eu- crematorio.eu, find a crematorium

Search
Go to content

Main menu:

Sovraffollamento al cimitero? Loculi e cremazione scontati

Published by in Italian / Italiano ·
Tags: SovraffollamentocimiteroLoculicremazionescontati

POST MORTEM. Nei camposanti cittadini si devono fare i conti con i problemi di spazio
Accordo col tempio crematorio per abbassare le tariffe. Incentivati gli aerati. E il Comune dà anche il via a lavori di ampliamento.

In Paradiso e all'Inferno la questione forse non si pone, ma sulla Terra bisogna fare i conti con i problemi di spazio. E il «sovraffollamento» non riguarda solo la vita ma anche la morte. Se a morire si continua ogni giorno, la capacità dei camposanti è limitata. L'assessore ai Lavori Pubblici, Mario Labolani, cerca di dare una risposta.
Le novità introdotte per il 2012 vanno nella direzione di una gestione dei servizi cimiteriali comunali mirata a mantenere una buona ricettività senza ricorrere, quando non è strettamente necessario, a costosi interventi di espansione. Cremazione e loculi aerati sono le «alternative» sulle quali puntare, nel rispetto della sensibilità dei cittadini che devono affrontare un lutto. A partire dal primo gennaio prossimo, le tariffe per la concessione di cellette ossario diminuiranno del 20 per cento.
LE CELLETTE contengono le ceneri del defunto provenienti dalla cremazione dei resti risultanti dalle operazioni di esumazione ed estumulazione previste allo scadere del ciclo di sepoltura. In discesa anche le tariffe per la concessione decennale dei loculi aerati: queste subiranno una diminuzione del 55 per cento della tariffa di concessione del loculo stagno. Se per esempio un loculo tradizionale viene a costare circa 1750 euro, per uno aerato se ne pagano 900-700. In più la scelta del loculo aerato (che riduce i tempi di mineralizzazione dei defunti) permette di scegliere la posizione con tariffe differenziate per fila. L'adeguamento al tasso programmato di inflazione - previsto dalla giunta come criterio generale - riguarderà invece solo le tariffe dei manufatti complessi (tombe giardino, tombe coniugi al Vantiniano ecc).
Su questa linea rientra anche l'accordo tra l'assessorato e la società Ser.Cim che gestisce il forno crematorio di S. Eufemia. L'accordo consentirà di mantenere immutate le tariffe di cremazione per tutte le voci di spesa (iva esclusa) e di ridurre del 20 per cento i costi della cremazione dei resti provenienti da esumazione ed estumulazione. La cremazione di un defunto costa circa 560 euro.
L'AUMENTO delle cremazioni ha inoltre permesso all'amministrazione comunale un risparmio sul canone di concessione e di gestione di circa 119 mila euro dal 2008 a oggi. «Nei prossimi mesi – spiega Labolani – cercheremo anche di prendere accordi con le agenzie di pompe funebri per trovare un ribasso sulle tariffe per i defunti che verranno cremati». Sempre nel 2012 avranno inizio i lavori di ristrutturazione del tempio crematorio «per garantire una migliore privacy ai parenti che assistono alla cremazione e alla consegna delle ceneri» sottolinea il responsabile del Crematorio, Andrea Pirazzoli.
Di scarsità di loculi non soffre il cimitero monumentale cittadino di via Milano quanto i cimiteri di Mompiano, Volta e S. Francesco. All'interno del piano triennale dei Lavori pubblici 2012/2014 è previsto l'ampliamento dei cimiteri di S. Francesco, della Stocchetta, di Folzano e il completamento del cimitero di Mompiano.




No comments

Add to Google
crematorium.eu on Facebook
Back to content | Back to main menu